tripura rahasya ita

Upload: astro-animalibera

Post on 03-Jun-2018

289 views

Category:

Documents


5 download

TRANSCRIPT

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    1/288

    Tripura Rahasyao

    Haritayana Samhita(IL MISTERO OLTRE LA TRINIT)

    Tradotto daSWAMI SHRI RAMANANANDA SARASWATI

    (Shri Munagala S. Venkataramaia)

    Riadattamento in italiano a cura di Govinda Das Aghori

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    2/288

    INDICE

    Introduzione Nota Introduttiva CAPITOLO I - Le Interrogazioni di Bhargava nella Shri Tripura

    Rahasya.

    CAPITOLO II - Senso di obbligo verso l'azione e la ricercaconsigliata.

    CAPITOLO III - La causa antecedente per imparare la SacraStoria. Lassociazione con il saggio deve precedere "Vichara".

    CAPITOLO IV - Insegnamenti sul disgusto per i godimentimondani in modo che possa essere sviluppato il distacco.

    CAPITOLO V - Sulla Schiavit e Liberazione.

    CAPITOLO VI - Sui meriti della fede per ottenere l'obiettivo esulla nocivit delle polemiche.

    CAPITOLO VII - Sull'obiettivo che ottenuto solo dopo aververificato lesistenzadi Dio con la fede, lo sforzo, la logica e ladevozione a Lui.

    CAPITOLO VIII - Chiave per la parabola del capitolo V. CAPITOLO IX - Come Hemachuda ha realizzato il S dopo

    aver analizzato la propria mente immergendovisi dentro.

    CAPITOLO X - Con le ulteriori istruzioni del suo amato guru,ha ottenuto il Samadhi nonostante le sue attivit esterne ed rimasto in stato di emancipazione anche se aveva un corpo.

    CAPITOLO XI - SullUniversoche non altro che Intelligenza.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    3/288

    CAPITOLO XII - L'apparenza della realt dell'universo dipendedalla forza di volont della creazione.

    CAPITOLO XIII Su come lo stato di veglia e sogno sonosimili in natura e gli oggetti sono solo immagini mentali.

    CAPITOLO XIV - Su come l'universo sia pura immaginazione;Su come guadagnare quella forza volont che pu creare; esulla Verit pi alta.

    CAPITOLO XV - Su che cosa debba essere conosciuto e cosanon debba essere conosciuto e sulla natura del S.

    CAPITOLO XVI - Sulla consapevolezza; sul controllo dellamente; e sul sonno.

    CAPITOLO XVII - Sull'inutilit di fugaci Samadhi e la Via allaSaggezza

    CAPITOLO XVIII CAPITOLO XIX CAPITOLO XX - Vidya Gita CAPITOLO XXI - Sulla realizzazione della saggezza, la sua

    natura e le tradizioni scritte.

    CAPITOLO XXII - Conclusioni APPENDICE I - Al Capitolo V APPENDICE II - Siddha Gita dal Yoga Vasishtha APPENDICE III

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    4/288

    INTRODUZIONE

    Sri Tripura Rahasya un'antica opera in sanscrito, che statastampata un po dappertutto India. L'edizione pi recente emigliore uscita nella Kashi Sanskrit Series nel 1925. Si diceche il libro sia stato pubblicato per la prima volta in fogli sciolti.C'era anche un'edizione in forma di libro stampato a Belgaumverso la fine dell'ultimo secolo (purtroppo sembra che il testosanscrito originale sia stato fuori stampa per alcuni anni).

    La stima di quando stato svolto il lavoro pu essere acquisitada un conto di esso dato nella prefazione al Mahatmya Khanda.Mahadeva ha originariamente insegnato la pi Alta Verit a

    Vishnu, che a sua volta lha insegnata a Brahma nelle RegioniCelesti. Pi tardi Vishnu incarnato sulla terra come ShriDattatreya, Signore degli Avadhut (i saggi nudi), lha insegnataa Parasurama con l'ingiunzione che debba essere comunicata a

    Haritayana, che pi tardi avrebbe cercato la Verit da lui. Congli insegnamenti di Shri Datta, Parasurama ha cos realizzato ilSupremo S e successivamente andato ad abitatare sullacollina Malaya nel sud dell'India.

    Nel frattempo, un bramino di nome Sumanta, che viveva sullerive del Sarasvati, ebbe un figlio, di nome Alarka, che sentivasua madre essere chiamata dal padre "Jai Ai" (saluti alla Dea

    Madre). Essendo un bambino, anche lui chiamava sua madre"Ai". Il figlio mor nella sua infanzia, e le sue ultime parole sulletto di morte furono solamente "Ai Ai". Questo suono sacroalla Dea ed essendo stato pronunciato in tutta innocenza epurezza d'animo, ha conferito un merito inaspettato al figliomorente. Pi tardi Alarka rinacque come Sumedha, figlio diHarita. Haritayana il suo patronimico (parte del nome di unapersona che indica la discendenza paterna). La sua spiritualitsi sviluppata crescendo e cerc Parasurama per imparare laSomma Verit da lui, che a sua volta impart a lui la conoscenza

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    5/288

    che egli aveva ottenuto da Dattatreya. Parasurama gli disseanche che il suo maestro aveva predetto la compilazione della

    conoscenza della pi Alta Verit da parte di Haritayana a favoredell'umanit.

    Haritayana stava adorando Shri Minakshi nel tempio di Madurai(nello stato di Tamil Nadu) nel sud dell'India. Narada gliapparve e gli disse che era venuto da Brahmaloka per vedereche cosa stava per presentare al mondo sotto forma di unItihasa (letteralmente dal sanscrito ci accadde realmente si

    riferisce alle scritture epiche induiste) contenente la supremaverit spirituale. Haritayana era disorientato e chiese al Santocome lavrebbe voluto. Narada disse: "C' stata un'Assemblea disanti a Brahmaloka. Markandeya (un antico Rishi - saggio) hachiesto a Brahma la Sacra Verit. Brahma disse che sarebbestato prodotto da te sotto forma di un libro sacro. Cos sonovenuto a chiederti notizie a riguardo." Haritayana era perplessoe dichiar lincapacit di riprodurre la Sacra Verit appresa da

    Parasurama. Allora Narada medit su Brahma che apparvedavanti a loro e chiese qualera la questione. Quando Narada glispieg il problema, egli si rivolse a Haritayana e lo benedisse,dotandolo della capacit di produrre il libro alla velocit diquattro capitoli al giorno. Ha anche fatto riferimento al passatodi Haritayana e attribuito la presente incapacit di ricordare ciche ha imparato alla casuale e indisciplinata pronuncia dellasillaba sacra nella sua incarnazione passata. Brahma ha

    ulteriormente disposto a Narada di essere il primo a leggerelopera di Haritayana quando fosse stata completata.

    Il lavoro stato quindi scritto da Haritayana e viene anchechiamato dal suo nome Haritayana Samhita. Si dice checonsiste di 12.000 sloka in tre sezioni - Il Mahatmya Khanda(sezione sulla Grandezza di Shri Devi), Jana Khanda (sezionesulla Suprema Saggezza) e Charya Khanda (sezione sullaCondotta). Di questi il primo costituito da 6.687 sloka; ilsecondo di 2.163 sloka; e il terzo non tracciabile. La sezione

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    6/288

    sulla Grandezza contiene il preludio al lavoro e successivamentetratta principalmente delle manifestazioni dell'Essere Supremo

    come Durga, Kali, Lakshmi, Sarasvati, Lalita, Kumari, ecc. e leloro gesta che si trovano nel Brahmaanda Purana, nelMarkandeya Purana e nel Lakshmi Tantra. Il suo contenuto prevalentemente lo stesso della Durga Saptashati e della LalitaUpakhayana.

    Lo Shri Vidya (il culto dell'Essere Supremo come Dea) ha unatradizione molto sacra fatta risalire ai Veda. Ci sono due

    divisioni principali, conosciute come "Katividya" e "Hatividya"precedentemente praticata da Indra, Chandra, Manu, Kubera,ecc.; la pi semplice delle due e anche la pi comune. L'altraera praticata da Lopamudra, moglie del Rishi Agastya, eapprovata dal saggio.

    Shri Tripura Rahasya, o Haritayana Samhita, inizia con "OMNamaha" ("Saluti allAum") e finisce con "Shri Tripuraiva Hrim"

    ("Tripura solo Hrim"). Aum ben noto come la sillaba sacra,che significa l'Essere Supremo in astratto; cos anche "Hrim" ilsimbolo sacro dello stesso come Dea. Il contenuto del libro cos racchiuso da questi due simboli, i pi sacri nei Veda, e illavoro santificato in maniera equanime.

    Nel Sutra Bhasya (il commentario sul Brahma Sutra), ShriShankara ha utilizzato con approvazione la storia di Samvarta

    cos come lha trovata nel Tripura Rahasya, nel suo commento"Apicha Smaryate" (Sutra).

    Esiste un lucido commento in sanscrito alla Haritayana Samhita. denominato Tatparya Dipika ed stato scritto nel 4932dell'Era di Kali (ossia 1831 dC) da Dravida Srinivasa, figlio di

    Vydianatha Dikshita del villaggio di Mahapushkara, nel suddell'India.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    7/288

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    8/288

    Qui la realt dellUniverso in ragione del mezzo diespressione, cio, la coscienza, che non contraddice

    l'affermazione che le forme, ecc. sono irreali. Non c' dunquealcuna differenza fondamentale tra Tantra e Vedanta. Eppure iPandit (studiosi) dicono che nel Vedanta Maya sottomessa aBrahma, che la sua applicazione limitata alla manifestazionegrossolana e che alla fine si risolve nel vuoto; considerando chesecondo il Tantra, Maya un aspetto della Realt Suprema eche alla fine dovrebbe risolversi in Chit. Questa non pu essereun'obiezione valida. Perch, dove va a finire il vuoto? Esso deve

    necessariamente risolversi in Chit.

    L'esempio preferito del mondo come un'immagine riflessa nellacoscienza, come immagini in uno specchio, comune aentrambi i sistemi. Vedi il primo verso del DakshinamurtiStotram di Shri Shankara.

    Senza cercare di trovare differenze dove non esistono, lasciate

    che lo studente serio applichi il test infallibile della pace dellamente derivante da diverse modalit di espressione della RealtSuprema e siate soddisfatti e felici.

    MUNAGALA S. VENKATARAMAIAH(ora Swami Ramanananda Sarasvati)

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    9/288

    NOTA INTRODUTTIVA

    Jamadagni era un santo bramino che viveva nella foresta con lamoglie Renuka ed i suoi figli, dei quali Parasurama era il pigiovane, il pi valoroso e il pi rinomato. Il paese era alloragovernato da Haihayas, un determinato clan di Kshatriya. Alcunidi loro sono entrati in conflitto con Parasurama ma ebbero lapeggio. Cos non osavano sfidarlo ancora. Il loro rancore,tuttavia, rimase, e non potevano resistere al loro desiderio di

    vendetta. Ebbero la loro opportunit quando Parasurama fulontano dall'eremo, attaccarono il suo santo padre e lo uccisero.Al ritorno del figlio, la madre raccont l'immotivato omicidio delsanto, inoltre desiderava che il corpo di suo marito dovesseessere cremato sulla riva del Gange e che lei potesse come unaSati salire sulla pira funeraria.

    Parasurama giur che avrebbe pulito la terra da quei parassiti

    degli Kshatriya. Mise il cadavere di suo padre sulla spalla e misela sua vivente madre sull'altra e part lungo il Gange. Mentrepassa attraverso una foresta, un Avadhut, di nome Dattatreya,vide Renuka e ferm il giovane che la portava. L'Avadhuthariconobbe Renuka come Shakti incarnata, di grandezza senzapari (Ekavira) e si mise ad adorarla. Lei lo benedisse e gliraccont della sua vita sulla terra e della sua volont di farlafinita. Consigli anche al figlio di aiutare Dattatreya quando

    necessario. Parasurama and per la sua strada e comp ildesiderio di sua madre.

    Sfid poi ogni kshattriya nel paese e li uccise tutti. Il lorosangue fu raccolto in una piscina a Kurukshetra, e con essoParasurama offr oblazioni ai suoi antenati. I suoi antenati mortigli apparvero e gli dissero di desistere dalla sua sanguinosavendetta. Di conseguenza, egli si ritir in montane inaccessibilie visse da eremita.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    10/288

    Sentendo in un'occasione delle prodezze di Rama, la sua ira siriaccese e torn a sfidarlo. Rama nato di Dasaratha e,

    sebbene fosse uno Kshatriya, sfugg al suo destino con unostratagemma. Rama accett la sfida di Parasurama ed ebbe lameglio su di lui.

    Parasurama torn a testa bassa e per la sua strada incontr unAvadhut chiamato Samvarta, fratello di Brihaspati. Pi tardiincontr Shri Dattatreya che lo istru alla Verit Assoluta e coslo port alla salvezza.

    DATTATREYA

    C'era una volta una moglie obbediente il cui marito era,tuttavia, un miserabile licenzioso. Questa coppiainvolontariamente disturb Rishi Mandavya, che era stato postosu una lancia da un re fuorviato. Il Rishi, che era in agonia, ma

    non morente, li maledisse, dicendo che il marito sarebbe mortoall'alba e la moglie sarebbe rimasta vedova. La vedovanza lacosa pi aberrante per una donna ind e considerata peggioredella morte. Con la forza della sua devozione al dovere dimoglie ha resistito alla maledizione del Rishi, il sole non riuscivaa salire, e gli dei erano resi impotenti.

    Gli Dei in consiglio decisero di avvicinare Anasuya - l'ideale di

    moglie - per chiederle di intercere con l'altra donna affinchcedesse. Anasuya le promise che avrebbe risuscitato il maritomorto, e cos la questione si concluse in modo soddisfacenteper tutti.

    Le tre principali divinit poi hanno acconsentito a nascere comefigli di Anasuya. Brahma nato come Luna; Shiva comeDhurvasa e Shri Narayana come Datta. L'ultimo anchechiamato "Datta Atreya," di cui quest'ultima parola il

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    11/288

    patronimico derivato da Atri, il marito di Anasuya. Sri Dattatreya il primo nella linea di insegnanti divini incarnati sulla terra.

    (NdT - Ci sono diverse versioni sulla storia della nascita diDattatreya, un'altra versione riportata su: aghori.it/brevestoria)

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    12/288

    TRIPURA RAHASYA

    O

    Haritayana SamhitaIL MISTERO OLTRE LA TRINIT

    CAPITOLO I

    1. Saluti all'Aum (il Brahman indifferenziato, ma anche la) causa

    prima e beata, la coscienza trascendentale brillante come lospecchio unico dell'universo meraviglioso.

    Nota: - Il Brahman indifferenziato simbolizzato dall'Aum epolarizzato come Sat-Chit-Ananda prende la forma diParameswari che, nella sua purezza cristallina, mostra ifenomeni variegati che roteano equamente dentro di lei. IlBrahman Neutro e il Brahman polarizzato sono quindi

    intercambiabili. L'idea dello specchio implica la non separazionedell'oggetto dal soggetto (essere cosciente).

    2. (Harithayana disse:) "Indisturbato avete ascoltato, OhNarada! La Sacra Storia (Mahatmya) di Shri Tripura, cheinsegna la via alla Trascendenza."

    Nota: - Comincia cos la seconda parte del libro, la prima parte

    riguarda un racconto di Devi (Shakti - Shri Tripura), il suo cultoe la sua grazia. Tripura significa letteralmente le tre citt. Sono

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    13/288

    gli stati - Jagrat, Svapna e Shushupti. Il sottofondo diconsapevolezza in tutti loro, rimanendo inalterato, viene

    metaforicamente chiamato la Signora Residente di nome ShriTripura. La facolt procreativa generante nuovi esseri e il link dialtruistico amore collega la prole al genitore personificatanella Madre. Da qui la terminazione femminile del Tripura. "Lavia alla Trascendenza" significa che l'interesse per Tripurapurifica la mente e crea lo zelo per la ricerca della Verit

    Assoluta. L'ascoltatore ora pronto per il successivo discorsosulla saggezza.

    3. Mi accingo ora a discutere della saggezza, che unica perchascoltandola ci si liberer definitivamente dalla miseria.

    4. Questo l'estratto concentrato dell'essenza delle tradizioniVediche, Vaisnava, Shaiva, Shakta e Pashupata preso dopo unostudio approfondito di tutte.

    5-7. Nessun altro corso stupir la mente cos tanto come questosulla Saggezza che un tempo stato insegnato dall'illustremaestro Dattatreya a Parasurama. L'insegnamento nato dallasua esperienza, in senso logico e abbastanza unico nella suanatura. Uno che non pu comprendere la Verit Assoluta, anchedopo aver ascoltato tutto questo deve essere respinto come unsciocco ed essere classificato tra l'insenziente e il maledetto daDio; Shiva stesso non ci pu far ottenere lo stesso grado di

    saggezza.

    8. Ora procedo a raccontare tale incomparabile insegnamento.Ascolta! Oh, le vite dei Maestri sono le pi sacre!

    9-11. Anche Narada mi ha reso servizio per imparare lo stessoda me, perch il servizio ai saggi permette di comprendere laloro innata bont, proprio come l'olfatto aiuta a rilevare l'odoreintrinseco del muschio.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    14/288

    Come Parasurama, figlio di Jamadagni, gi con una mente purae gradito a tutti, ascoltando la Sacra Storia di Tripura dalle

    labbra di Dattatreya, divenne immerso nella devozione e coscrescendo ancora per un certo tempo, la sua mente diventataancora pi pura.

    12-13. Poi appena la sua mente si rilass, i suoi occhi brillaronoin estasi ei suoi capelli si rizzarono, come se la sua estasi nonpotesse essere contenuta all'interno ma dovesse fuggireattraverso gli stessi pori del suo corpo. Poi cadde a terra ai

    piedi del suo maestro Datta.

    14. Ancora una volta egli si alz, ed essendo pieno d'estasi, lasua voce rotta dall'emozione, disse: "Fortunato sono, benedettosono, per mezzo della Tua Grazia, Oh Signore!'

    15. Quella distesa di Grazia chiamato Shiva, qui incarnato nelmio Guru, davvero gentile con me, ottenendo tale piacere

    anche il Signore della creazione, sembra un pigmeo.

    16. In verit il Dio della Morte non si fonde nel S Supremo,appena il maestro soddisfatto?

    Questo Essere Supremo davvero grazioso, cos come lo ilmio Maestro, per ragioni a me sconosciute.

    Nota: - Il significato che il Guru, essendo Dio, misericordiaincarnata e non richiede alcun incentivo per mostrare la suagrazia.

    17. La grazia del Guru ottenuta, l'ho acquisita tutta! Tu hai oragentilmente aperto a me la gloria di Tripura.

    18. Ora desidero ardentemente adorare Sua MaestTrascendentale. Gentilmente dimmi, mio Maestro, come deveessere fatto.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    15/288

    19-22. Essendo cos sollecitato, Guru Datta soddisfatto per larichiesta di Parasurama, il cui zelo e devozione al culto di

    Tripura stato intenso; lo ha adeguatamente iniziato al metododel suo culto. Dopo l'iniziazione al giusto metodo, che il pisacro di tutti gli altri e conduce direttamente alla Realizzazione,Parasurama impar dalle dolci labbra di Shri Guru tutti i dettagliper ci che riguarda la recitazione del culto e delle diversemeditazioni, uno dopo l'altro - come un'ape raccoglie miele daifiori. Bhargava (cio, Parasurama) era felicissimo.

    23. Avendo quindi il consenso del suo Santo maestro, assetatodi praticare la sacra tradizione; Egli fece il giro del suo maestro,gli rese omaggio e si ritir sulla collina di Mahendra.

    Nota: - Camminare intorno gentilmente e pacificamente,mantenendo sempre la destra rivolta al centro, un segno dirispetto per l'oggetto nel centro.

    24. L, dopo aver costruito un eremo pulito e confortevole, stato impegnato per dodici anni nel culto di Tripura.

    25-26. Egli incessantemente contempl la figura di quella SantaMadre Tripura, eseguendo allo stesso tempo i suoi compitiquotidiani, le cerimonie speciali collegate al Suo culto e lerecitazioni; dodici anni passarono cos in un lampo. Quindi in uncerto giorno, mentre il figlio di Jamadagni era seduto a proprio

    agio, egli fu rapito da sogno a occhi aperti.

    27. "Non ho capito niente di cosa mi ha detto Samvarta(fratellodi Brihaspati) lAvadhut che precedentemente ho incontrato sullastrada.

    28-29. "Inoltre ho dimenticato quello che ho chiesto al mioGuru. Ho ascoltato da lui la Sacra Storia di Tripura, ma non mi chiaro cosa Samvarta disse in risposta alla mia domanda sullacreazione.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    16/288

    30. "Ha citato la storia di Kalakrit, ma non andato oltre,sapendo che io non ero pronto per essa.

    31. "Anche adesso non capisco niente del funzionamentodell'universo. Da dove nasce, in tutta la sua grandezza?

    32. "Dove finisce? Come esiste? Trovo che sia del tuttotransitorio.

    33. "Ma gli avvenimenti mondani sembrano permanenti; perch

    mai? Tali avvenimenti sembrano stranamente sconsiderati.

    34. "Com' strano! Essi sono come un cieco guidato da ciechi!

    35. "Il mio caso fornisce un esempio a proposito. Non ricordonemmeno ci che accaduto nella mia infanzia.

    36. "Ero diverso nella mia giovinezza, ancora diverso nella mia

    maturit, ancora di pi ora; e in questo modo, la mia vitacambia costantemente.

    37-38. "Quali frutti sono stati colti come risultato di questicambiamenti non mi cos chiaro. Il fine giustifica i mezzi chesono adottati dagli individui secondo i loro temperamenti inclimi diversi e in tempi diversi. Che cosa hanno hannoguadagnato quindi? Sono felici?

    39. "Il guadagno solo ci che considerato cos dalla genteirriflessiva. Io per non lo ritengo cos, visto che anche dopoaver guadagnato la cosiddetta fine, i tentativi si ripetono.

    Nota: - Poich non vi nessuna soddisfazione duratura nelguadagno, non vale la pena avere.

    40-41. "Beh, dopo aver ottenuto uno scopo, perch luomo necerca subito un altro? Pertanto, quello che nell'uomo rimane

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    17/288

    sempre lo stesso deve essere stimato come lunicovero scopoche si tratti delladesione al piacere o della rimozione del dolore.

    Non ci pu essere nessuna delle due, finch dura l'incentivo allosforzo.

    42. "La sensazione del bisogno di lavorare al fine di ottenere lafelicit (essendo l'indice della miseria) la miseria delle miserie.Come pu esserci piacere o rimozione del dolore finchcontinua?

    43-45. "Tale piacere come quello di un unguento lenitivomesso su un arto scottato, o dell'abbraccio dellamato quandomentre sta mentendo trafitto da una freccia nel petto; o di dolcimelodie musicali ascoltate da un tubercoloso avanzato!

    46. "Solo coloro che non necessitano di impegnarsi nellazione,sono felici; Essi sono perfettamente contenti e indipendenti, esperimentano la felicit che si estende a tutti i pori del corpo.

    47. "Dovrebbero ancora esserci pochi momenti piacevoli peraltro, essi sono simili a quelli goduti da uno che, mentre sicontorce con un dolore addominale, inala il dolce odore di fiori.

    48. "Come sono sciocche quelle persone con innumerevoliobblighi sempre occupate che cercano momenti di piacere inquesto mondo!

    49. "Cosa dire poi delle prodezze di quegli uomini che nondistinguono una cosa da un'altra? Si propongono di raggiungerela felicit dopo aver attraversato gli interminabili ostacoli deglisforzi!50. "Un mendicante di strada fatica per la felicit tanto quantoun possente imperatore.

    51-52. "Ognuno di loro dopo aver ottenuto il loro fine si sentefelice e si considera beato come se avesse raggiunto l'obiettivo

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    18/288

    della vita.Anchio li ho involontariamente imitati come un ciecosegue il cieco. Ne ho abbastanza di questa follia! Torner

    allistanteda quell'oceano di misericordia: il mio Maestro.53. "Imparando da lui quello che deve essere conosciuto,attraverser l'oceano dei dubbi dopo essermi imbarcato nellanave dei suoi insegnamenti."

    54. Avendo deciso cos, Parasurama con mente puraimmediatamente discese la collina in cerca del suo maestro.

    55. Rapidamente raggiunse la montagna di Gandhmadan, dovetrov il Guru seduto in padmasana (posizione del Loto) come seilluminasse il mondo intero.

    56. Egli cadde prono dinanzi al seggio del maestro e, tenendo ipiedi del Guru con le mani, li mise sulla sua testa.

    57. Vedendo che Parasurama lo salutava in questo modo,Dattatreya gli diede la sua benedizione, e con il volto illuminatodamore, lo invit ad alzarsi dicendo:

    58. "Figlio! Alzati. Vedo che sei tornato dopo molto tempo.Dimmi come stai? Sei in buona salute?"

    59. Egli si alz come il suo Guru gli aveva ordinato e prese

    posto davanti e vicino a lui. E a mani giunte, Parasurama parlcon piacere.Nota: - unire le mani con le dita dirette verso l'oggetto, unsegno di rispetto.

    60. "Shri Guru! Oceano di misericordia! Pu uno inondato contua gentilezza essere mai afflitto da disturbi anche se il suodestino?

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    19/288

    61. "Come possono i brucianti dolori della malattia toccare chidimora nella luna rinfrescante della Tua gentilezza dolce come il

    nettare?Nota: - si dice che la luna sia il posto dove conservato ilnettare con cui i Pitri (I Padri - gli spiriti degli antenati defunti) sinutrono.

    62-64. "Mi sento felice nel corpo e nella mente, essendorinfrescato dalla tua bont. Niente mi affligge tranne il desiderio

    di rimanere in contatto ininterrotto con i Tuoi Santi Piedi. Lavista dei Tuoi Santi Piedi mi ha reso perfettamente felice, ma cisono alcuni dubbi di lunga data nella mia mente.

    65. "Con Tua gentile concessione desidero illustrarteli."

    66. Ascoltando le parole di Parasurama, Dattatreya, l'oceano digentilezza, fu contento e disse:

    67. "Chiedi immediatamente, Oh Bhargava, quello che vuoitanto sapere e su cui hai cos a lungo riflettuto. Sonosoddisfatto della tua devozione e risponder alle tue domandecon piacere."

    Cos finisce il primo capitolo noto come le Interrogazioni diBhargava nella Shri Tripura Rahasya.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    20/288

    CAPITOLO II

    SENSO DI OBBLIGO VERSO L'AZIONE E LA RICERCACONSIGLIATA

    1. Dopo che Dattatreya ebbe ordinato cos, Parasurama,salutando ancora il figlio del Santo Atri, con umilt cominci achiedere:

    2. "Bhagavan, caro e stimato Maestro! Oh, onnisciente! Oceanodi misericordia! Ancora una volta per una buona ragione sonostato furioso con la classe regale.

    3. "Ventuno volte camminai a grandi passi sulla terrasterminandoli tutti, tra cui neonati e pure quelli nel grembomaterno, raccogliendo il loro sangue in una piscina.

    4. "Miei antenati erano soddisfatti della mia devozione verso diloro; Tuttavia, essi mi ordinarono di desistere da talecarneficina. La mia ira fu placata finalmente.

    5. "Sentendo del rinomato Rama, l'incarnazione stessa di Hari,in Ayodhya, la mia ira si riaccese. Accecato dalla furia eorgoglioso della mia bravura, lo sfidai.

    6. "Fui sconfitto da quel grande Signore e il mio orgoglio fuumiliato. Tuttavia, con sua innata gentilezza mi ha lasciatoandar via con la mia vita, perch ero un Brahmino.

    7. "Mentre io stavo tornando mortificato dalla sconfitta, horealizzato la vanit delle vie del mondo.

    8. "Inaspettatamente incontrai Samvarta, Signore degli Avadhute istintivamente lo riconobbi come il fuoco nella brace.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    21/288

    Nota: - Samvarta, fratello di Brihaspati, sembrava un maniacovagando nelle foreste. Narada una volta diresse l'imperatore

    Nivritta a lui e lo istru su come potesse riconoscere Samvarta.Il Re di conseguenza incontr il Saggio e lo preg di aiutarlonellesecuzione di un sacrificio, di cui Brihaspati richiamato daIndra aveva rifiutato di officiare. Samvarta accett, anche secon un po di esitazionee pi tardi lo complet nonostante l'iradi Indra. Indra tent di interrompere la funzione ma fu resoimpotente dal saggio (vedi Asvamedha Parva nel Mahabharata).

    9. "La sua grandezza era come carbone rovente nascosto nellacenere. Ogni centimetro del suo corpo mi riempiva di euforiacos che ho avuto una sensazione rinfrescante standogli vicino."

    Nota: - La sensazione di pace o di Ananda il sintomo delSatsang.

    10. "Gli ho chiesto di dirmi circa il suo stato. La sua risposta fu

    chiara ed espressiva dell'essenza del dolce nettare della VitaEterna.

    11. "Non ho potuto poi portare avanti la conversazione e misentivo come una mendicante di fronte a una regina.Comunque lo ho pregato e lui mi ha indirizzato a Te.

    12. "Di conseguenza ho cercato rifugio ai Tuoi Sacri Piedi,

    proprio come un cieco che dipende interamente dai suoi amici.

    13. "Che cosa disse Samvarta non mi del tutto chiaro. Hoimparato bene la Sacra Storia di Tripura. senza dubbio unincentivo alla devozione verso di Lei.

    14. "Lei si incarnata in Te e dimora sempre nel mio cuore. Madopo tutto che cosa ho guadagnato?".

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    22/288

    Nota: - Le preghiere a Dio all'inizio sono solo per se stessi,comunque non solo soddisfano i propri desideri ma anche

    purificano la mente affinch la devozione a Dio cresca diintensit e il devoto non desideri nient'altro che Dio. Allora Diomostra la sua grazia manifestandosi nel suo Guru.

    15 "Signore, gentilmente spiegami cosa Samvarta mi avevadetto. certo che non riuscir a realizzare l'obiettivo fino aquando non lavrcapito.

    16. "Qualunque cosa io faccia in ignoranza appare come unmero gioco di bimbo.

    17. "Precedentemente ho soddisfatto gli Di, tra cui Indra, convarie cerimonie, osservanze, doni e regali di cibo.

    18. "Poi ho ascoltato Samvarta dire che i frutti di tutti questi attisono solo banali. Perci io considero questi atti di nessun valore

    e che danno solo risultati insignificanti.

    19. "La miseria non assenza di felicit, ma limitata felicit.Poich appena la felicit si allontana la miseria si fa avanti.

    20. "Questo non il solo miserabile risultato dell'azione, ma nerimane uno ancora peggio, la paura della morte, che non puessere mitigata da nessuna quantit di attivit.

    21. "Le mie pratiche devozionali verso Tripura sono simili. Tuttequeste concezioni mentali non sono altro che un gioco.

    22 "Le pratiche possono essere secondo le tue istruzioni, odifferenti. E ancora possono essere fatte con disciplina o senzadisciplina, poich gli Shastra (le Sacre Scritture) differiscono suquesto.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    23/288

    23. "Anche le meditazioni possono differire secondo i gustiindividuali ed i temperamenti. Come pu essere? La devozione

    imperfetta come il Karma.24. "Come possono concetti mentali transitori di devozioneprodurre risultati di Verit Assoluta? Inoltre, le pratiche sonocontinue e sembra non esserci fine a questi compiti obbligatori.

    25. "Ho notato che Samvarta, il Signore, molto felice, essendocompletamente privo di qualsiasi senso di obbligo allazioneed

    ai suoi disastrosi risultati.

    26. "Egli sembra ridere alle vie del mondo, con passoindifferente sulla strada del coraggio, come un maestosoelefante che si rinfresca in una pozza di neve sciolta, quandotuttintorno la foresta al fuoco.

    27. "Lo trovai assolutamente libero da qualsiasi senso di obbligo

    e allo stesso tempo perfettamente felice nella sua realizzazionedell'Essere Eterno. Come ha ottenuto quello stato? E che cosami ha detto?

    28. "Gentilmente spiegami questi punti e salvami cos dallefauci del mostro del Karma."

    29. Pregando cos, egli cadde prostrato e prese i piedi del

    maestro nelle sue mani.

    30. Vedendo Parasurama fare ci e sentendo che era orapronto per la Realizzazione, Shri Datta, il cui vero essere amore, disse dolcemente: "Oh figlio Bhargava! Fortunato sei tu

    essendo la tua mente cos predisposta.

    31-33. "Proprio come un uomo che affondando nell'oceanoimprovvisamente trova una barca a salvarlo, cos anche le tueazioni virtuose del passato ora ti hanno posto sulle alture pi

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    24/288

    sacre dellAuto-Realizzazione. Che Devi Tripura, che lanimacosciente del cuore e quindi conosce ognuno intimamente, salvi

    rapidamente i suoi incrollabili devoti dalle fauci della morte,dopo essersi manifestata nei loro cuori.

    34. "Fintanto che un uomo ha paura di un incubo, altrettantotempo dovr impiegare per placare l'obbligo, altrimenti nontrover pace.

    35. "Come potr essere mai felice un uomo colpito da quella

    vipera, lobbligo? Alcuni uomini sono impazziti come se qualcheveleno fosse gi entrato nel loro sangue e stesse torturandotutto il loro essere.

    36. "Mentre altri sono stupefatti dal veleno dell'obbligo eincapaci di discriminare il buono dal cattivo.

    37. "Erroneamente si impegnano sempre nel lavoro, essendo

    illusi; tale la situazione dell'umanit stupefatta dal veleno delsenso di obbligo.

    38. "Gli uomini da tempo immemorabile sono stati inghiottitidall'oceano terrificante del veleno, come successe una volta adalcuni viaggiatori sui monti Vindhya. (Catena montuosa delle regionicentrali dellIndia)

    39. "Oppressi dalla fame nella foresta, scambiarono i fruttidellingannevole Noce Vomica per alcune deliziose arance.

    40. "E nella loro fame vorace li mangiarono senza nemmenosentirne il gusto amaro. Hanno poi subito il tormento deglieffetti del veleno.

    41. "Avendo originariamente scambiato il frutto velenoso per un

    frutto commestibile, la loro ragione era ora accecata dal velenoe avidamente cercavano sollievo dal dolore.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    25/288

    42. "E nella loro agonia hanno raccolto e mangiato i frutti dellaDatura Stramonium, pensando che fossero i medicamentosi

    frutti della melarosa (o giambo).Nota: - La Datura Stramonium utilizzata per l'estrazione di unalcaloide velenoso. Il frutto fatale o conduce alla pazzia.

    43. "Essi diventarono pazzi e persero la strada. Alcuni di lorodiventando ciechi caddero in pozzi o gole.

    44. "Alcuni di loro avevano le membra e i corpi tagliati dallespine; alcuni non riuscivano pi ad usare le mani, i piedi o altreparti del corpo; gli altri cominciarono a litigare, lottare e urlaretra di loro.

    45. "Si aggredivano lun laltro a pugni, pietre, bastoni, ecc.,finch alla lunga completamente esauriti, raggiunsero una certacitt.

    46. "Arrivando al calar della notte alla periferia della citt gli stato impedito di entrare dalle guardie.

    47-49. "Inconsapevoli del tempo e del luogo e incapaci divalutare le circostanze, hanno aggredito le guardie e furonosonoramente battuti e cacciati; alcuni caddero in fossati; alcunisono stati catturati dai coccodrilli nelle acque profonde; alcuni

    caddero a capofitto in pozzi e annegarono; alcuni pi morti chevivi, sono stati catturati e gettati in prigione.

    50. "Simile il destino delle persone che, illusi con la ricercadella felicit, cadono nelle insidie del tiranno dell'azione. Essisono disorientati nella loro frenesia e distruzione che li attende.51-52. "Tu sei fortunato, Bhargava, nellaver trasceso quellostatofuori di s. Lindagine la causa principale di tutto, ed ilprimo passo per la suprema ricompensa di indescrivibile

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    26/288

    beatitudine. Come si pu ottenere sicurezza senza un'adeguataindagine?

    53. "La distrazione morte certa, ma molti sono nelle suegrinfie. Il successo attende a una corretta riflessione fino a chealla fine non sia completamente compiuto senza ombra didubbio.

    54. "Ladistrazione la sempre presente debolezza dei Daitya edei Yatudhana (gli Asura e Rakshasa); la riflessione la

    caratteristica dei Deva (Di), e perci sono sempre felici.

    55. "Grazie alla loro discriminazione dipendono da Vishnu einevitabilmente conquistano i loro nemici. L'indagine il semecapace di germinare e crescere nel gigantesco albero dellafelicit.

    56. "Un uomo riflessivo splende sempre sopra gli altri. Brahma

    grande per la riflessione; Vishnu adorato per essa.

    57-58. "Il Grande Signore Shiva onnisciente per lo stessomotivo. Rama, sebbene il pi intelligente degli uomini, caddenel disastro a causa della distrazione prima di tentare dicatturare il Cervo d'oro; pi tardi con la dovuta riflessione, haattraversato l'oceano, poi ha attraversato Lanka, l'isola deiRakshasa, e la conquist.

    Nota: - Il riferimento al Ramayana. Ravana, l'acerrimo nemicodi Rama, indusse uno dei suoi luogotenenti ad assumere laforma di un cervo dorato e invogliare Rama lontano dal suoeremo in modo che Ravana potesse rapire Sita, che sarebbestata cos lasciata senza protezione. L'inganno riusc; e pi tardine segu la grande battaglia in cui sono stati uccisi Ravana ealtri e Sita fu recuperata. Cos fece Rama per vendicarsi.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    27/288

    59. "Devi aver sentito di come anche Brahma, diventando inun'occasione infatuato, ag avventatamente come un pazzo e di

    conseguenza pag la pena con una delle sue cinque teste.Nota: - Brahma aveva originariamente cinque teste. Lui e

    Vishnu una volta si stavano contendendo la superioritsullaltro. Proprio allora un'enorme colonna di luce apparvedavanti a loro e si chiesero che cosa fosse. Essi convennero chechi trovasse per primo la fine della colonna, dovesse ottenere lapalma. Vishnu divent un cinghiale e cerc verso il fondo;

    Brahma divent un cigno e vol verso l'alto. Vishnu torndeluso. Brahma nel punto di disperazione si imbatt in un fioredi pandano. Ferm la sua discesa e chiese al fiore da dove eravenuto. Tutto quello che il fiore sapeva era che stava cadendodallo spazio e nulla pi. Brahma lo persuase a testimoniare ilfalso e rivendic la superiorit sul suo rivale. Shiva allora siinfuri, tagli quella testa che diceva la menzogna e si dichiarcome la colonna di luce.

    60. "Senza pensarci, Mahadeva confer una benedizioneall'Asura e immediatamente fu obbligato a fuggire in preda alterrore per paura di essere ridotto in cenere.

    Nota: - C'era una volta un Asura di nome Bhasma. Egli avevafatto penitenza e soddisf Shiva che apparve davanti a lui e glichiese che cosa volesse. Bhasma desider che il suo semplice

    tocco riducesse qualsiasi oggetto in cenere. Shiva confer labenedizione; Bhasma volle poi testarlo su di lui; Allora Shivavol via. Al fine di salvarlo da quella situazione, Vishnu apparvecome una donzella voluttuosa dinanzi all'Asura persecutore e losedusse. Egli si innamor e le fece delle avance. Lei gli chiese diandare ad una fonte davanti a loro e di lavarsi con lacqua,prima di abbracciarla. Fu preso. Appena la sua mano tocc ilsuo corpo, cadde gi, diventando un mucchio di cenere.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    28/288

    61. "Una volta Hari, dopo aver ucciso la moglie di Bhrigu,divenne vittima di una terribile maledizione e soffr miserie

    indicibili.62. "Allo stesso modo altri Deva, Asura, Rakshasa, uomini eanimali sono diventati miserabili a causa della distrazione.

    63. "D'altra parte, grandi e valorosi sono gli eroi, Oh Bhargava,la quale riflessione sempre amica. Eterno omaggio a loro.

    64. "Le persone comuni, diventando stupidamente coinvolti neiconfronti del loro senso di azione, sono ogni volta perplessi; Sed'altra parte, essi pensano e agiscono, saranno liberi da ognimiseria.

    65. "Il mondo stato nelle spire dellignoranza da tempoimmemorabile; come pu esserci discernimento fintanto chedura l'ignoranza?

    66-68. "Possono le acque dolci della rugiada raccogliesi neideserti sabbiosi tropicali che sono gi bruciati dal calore?

    Analogamente, pu il tocco rinfrescante del discernimentoessere ricercato nella rovente canna fumaria sopra la fornace alungo bruciante dell'ignoranza? Il discernimento , tuttavia,ottenuto con metodi adeguati, il pi efficace dei quali anche ilmigliore di tutti, ed esso la Suprema Grazia della Dea che

    intimamente connessa al Cuore di Loto in ognuno. Chi ha maicompiuto qualsiasi scopo buono, senza quella Grazia?

    69. "Lindagine il Sole che scaccia il buio denso dellindolenza.Esso viene generato dall'adorazione di Dio con devozione.

    70. "Quando la Suprema Devi ben soddisfatta dal culto deldevoto, Lei si trasforma in Vichara in lui e brilla come lucenteSole nella distesa del suo cuore.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    29/288

    Nota: - Devi: Dea.

    Vichara: Discriminazione, indagine, riflessione, senno, giudizio.La Devi l nellignoranza, nel culto, nel Vichara e oltre, come ilgrasso che sta nel latte, nella ricotta e nel burro.

    71-72. "Quindi quella Tripura, la Forza Suprema, l'Essere di tuttigli esseri, la Beata, la pi alta, quella coscienza di Shiva, chedimora come il S del s, dovrebbe essere adorata

    sinceramente, esattamente come insegnato dal Guru. Iprecursori di tale culto sono la devozione e la serietencomiabili.

    73-76. "La causa antecedente di questi si dice che sial'apprendimento della Mahatmya (Sacra Storia - Vangelo).Pertanto, Oh Rama, la Mahatmya fu dapprima rivelata a te;avendola ascoltata, hai ora fatto buoni progressi. Vichara

    l'unico modo per raggiungere il Bene Supremo. Ero davveroansioso per te; e c' una buona ragione per tale ansia fino aquando la mente non si rivolge verso Vichara guarendo dallaprepotente malattia dellignoranza, cos come uno ansioso perun paziente che sta delirando, fino a quando non vede che ilsistema mostra segni di una svolta favorevole.

    77. "Una volta che Vichara mette radici, il Bene Supremo

    stato, a tutti gli effetti, raggiunto in questa vita. Fintanto cheVichara assente da un essere umano, la forma pidesiderabile di nascita, cos tanto sar arido l'albero della vita equindi inutile. Lunicofrutto utile della vita Vichara.

    79-81. "L'uomo senza discriminazione come una rana nelpozzo; proprio come la rana nel pozzo non sa nulla di ci chesia buono n di ci che sia cattivo e cos muore nella suaignoranza nel pozzo del s, allo stesso modo gli uomini, natiinvano a Brahmanda, (Uovo di Brahma, l'universo) non sanno

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    30/288

    nulla di ci che sia buono n di ci che sia cattivo per se stessie nascono solo per morire nell'ignoranza.

    82. "Confondendo il distacco (vairagya) con la miseria e piaceridel mondo con la felicit (sukha), un uomo soffre nel ciclo dellenascite e delle morti, prevalendo la potente ignoranza.

    83-84. "Anche se afflitto dalla miseria, egli non cessa pi diindulgere in quelle cause antecedenti ad esso (cio, ricchezza,ecc.), proprio come un asino persegue unasina anche se preso

    a calci un centinaio di volte da lei, cos anche con l'uomo e ilmondo. Ma tu, Oh Rama, diventando discriminante hai trascesola miseria. "

    Cos finisce il secondo capitolo della Tripura Rahasya.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    31/288

    CAPITOLO III

    LA CAUSA ANTECEDENTE PER IMPARARE LA SACRA STORIA.LASSOCIAZIONE CON IL SAGGIO DEVE PRECEDERE"VICHARA"

    1. Avendo ascoltato le parole di Dattatreya, Parasurama fufelice e continu le sue domande in tutta umilt:

    2. "Oh Bhagavan! proprio come il mio Signore e Guru haappena detto. In verit, l'uomo si diriger sempre verso ladistruzione nella sua ignoranza.

    3. "La sua salvezza si trova solo nell'indagine (Vichara). Lecause remote e prossime sono state citate anche da Te, edesse sono state ricondotte alla Mahatmya. Io sono in grandedubbio su questo punto.

    4. "Com che accade e ancora che cos la sua causaprossima? Pu essere che naturale (come il coraggio per uneroe)? E allora perch non condiviso da tutti?

    5-6. "Perch non lho ancora realizzato? E Ancora, ci sono altriche sono pi travagliati e sofferenti di me. Perch essi nonhanno questo mezzo? Gentilmente dimmelo."

    Dopo aver cos chiesto, Datta, l'Oceano di Misericordia, rispose:

    7. "Ascolta, Rama! Ora ti dir la causa fondamentale dellasalvezza. Lassociazione con il saggio la causa principale percancellare tutta la miseria.

    8-9. " detto che lassociazione con i saggi da sola pu portareal pi alto dei beni. Il contatto con Samvarta ti ha portato aquesta fase di illuminazione, che il precursore

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    32/288

    dellemancipazione. Avvicinandoli, i saggi insegnano il bene pigrande.

    10. "Qualcuno ha mai avuto qualcosa di grande, senza ilcontatto con il saggio? Comunque, il tipo di frequentazioneche determina il futuro dell'individuo.

    11. "Un uomo senza dubbio raccoglie i frutti del suo tipo difrequentazione. Devo raccontarti una storia per illustrare questoconcetto:

    12. "C'era una volta il re di Dasarna di nome Muktachuda.Aveva due figli: Hemachuda e Manichuda.

    13-14. "Erano avvenenti, ben educati e ben istruiti. Una voltacondussero una partita di caccia, costituita da un grande corteodi uomini e guerrieri, in una profonda foresta sulle montagneSahya che erano infestate da tigri, leoni e altri animali selvatici.

    Essi stessi erano armati di archi e frecce.

    15. "L tirarono a diversi cervi, leoni, cinghiali, bisonti, lupi,ecc., uccidendoli con l'uso sapiente dei loro archi.

    16. "Dopo che altri animali selvatici furono stati braccati daicacciatori reali, un tornado cominci a salire, facendo pioveresabbia e ciottoli.

    17. "Una spessa nuvola di polvere oscur il cielo; che divennescuro come la notte, cos che n rocce, n alberi, n uominipotessero essere visti.

    18. "La montagna era avvolta nelle tenebre, cos che n collinen vallipotessero essere viste. La comitiva si affrett ad andarvia afflitti dalle sabbie e ciottoli scaraventati gi dal tornado.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    33/288

    19. "Alcuni di loro si rifugiarono sotto le rocce, altri nelle grottee altri ancora sotto gli alberi. La coppia reale mont sui cavalli e

    cavalc via in lontananza.20. "Hemachuda infine raggiunse l'eremo di un saggio, che erastato costruito in un bel giardino di banani, datteri e altri alberi.

    21. "L vide una fanciulla affascinante il cui corpo, lucente comel'oro, brillava come una fiamma di fuoco.

    22-23. "Il principe era incantato alla vista della ragazza, chesembrava la dea della fortuna, e le parl cos:Chi sei tu, bellasignora, che vivi senza timore in una foresta cos terribile esolitaria? Chi sei tu? Perch sei qui? Sei sola?

    24. "Quando gli fu parlato, quella fanciulla senza macchiarispose:Benvenuto, Principe! Prego, si accomodi.

    25. L'ospitalit il sacro dovere delle persone pie. Ho notatoche siete stato travolto e afflitto dal tornado.

    26.Legate il vostro cavallo alla palma da datteri. Accomodateviqui e riposatevi cos sarete in grado di ascoltarmi in tuttacomodit.

    27-29. "Lei gli diede frutti da mangiare e succhi da bere. Dopo

    che si fu rinfrescato, fu ulteriormente curato con le sueaffascinanti parole che sgorgavano come dolce nettare dalle suelabbra: Principe! C' quel ben noto saggio, Vyaghrapada,ardente devoto di Shiva, che con la sua penitenza ha trascesotutti i mondi, e che adorato con entusiasmo anche dai pigrandi santi per la sua impareggiabile sapienza sia per quantoriguarda questo mondo che per quanto riguarda gli altri mondi.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    34/288

    30. Io sono la sua figlia adottiva - Hemalekha il mio nome.C'era una Vidyadhari molto bella (Vidyadhari = celeste donzella

    - Vidyaprabha di nome).31. Un giorno, lei venuta qui a fare il bagno nel fiume, il

    Vena, a cui era venuto allo stesso tempo Sushena, il Re diVanga.

    32.Vide la bellezza celeste che faceva il bagno. Lei era la pibella del mondo, snella e con il seno pi bello.

    33.Il Re si innamor e lei ricambi lamore.

    34. Dopo aver consumato lamore, torn a casa lasciandolaincinta.

    35. Per paura delle calunnie lei decise di abortire. Sono natacomunque viva da quel grembo.

    36. Appena Vyaghrapada venne in riva al fiume per le sueabluzioni serali, mi prese a causa del suo grande amore pertutti, per farmi crescere con la cura di una madre.

    37.Colui che offre la giusta protezione si dice essere il padre.In virt di questo sono pertanto sua figlia e sono devota a lui.

    38-39. Certamente non c' nessuna paura per me ovunquesulla terra a causa della sua grandezza. Siano essi Dei o Asura,non possono entrare in questo eremo con cattive intenzioni; Selo facessero sarebbero solo artefici della propria rovina. Ora viho raccontato la mia storia. Aspetta un po' qui, Principe.

    40.Quello stesso Signore, mio padre adottivo, sar presto qui.Salutatelo e ascoltatelo con umilt; il tuo desiderio saresaudito, e potrai partire domattina.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    35/288

    41. "Dopo averla ascoltata e diventando sempre pi innamoratodi lei, egli tacque per paura di farle offesa; ma la sua mente

    divenne angosciata.42-46. "Notando il principe colpito dallamore, quella ragazzaaltamente raffinata continu cos: Bravo Principe! Sii cauto!Mio padre sta per arrivare. Digli tutto!. Mentre Vyaghrapadastava dicendo questo arriv il grande Santo, portando un cestodi fiori colti nella foresta per il culto. Vedendo arrivare il saggio,il principe si alz dal suo posto, si prostr davanti a lui dicendo

    il suo nome e poi riprese il suo posto come indicato. Il saggionot che l'uomo era innamorato, intravedendo tutta lasituazione con i suoi poteri occulti, egli medit su quale sarebbestata la cosa migliore da fare; e concluse nel concedereHemalekha al giovane come il suo compagno di vita.

    47-49. "Il principe fu pieno di gioia e torn con lei alla propriacapitale. Muktachuda, suo padre, era anche lui molto contento

    e ordin festeggiamenti nel Regno. Si poi effettuatosolennemente il matrimonio, e la coppia di innamoratipassarono una luna di miele molto felice nel palazzo, in ritirinella foresta e in localit di villeggiatura. Ma il principeinnamorato not che Hemalekha non era altrettanto innamoratadi lui.

    50. "Avvertendo che lei era sempre insensibile, le chiese in

    privato: Mia cara! Come possibile che non siete premurosacon me, come io lo sono per te?

    51.Tu, la pi bella delle ragazze, dal raggiante sorriso! Come possibile che non siete mai appassionata nella ricerca delpiacere o nel goderne? Questi piaceri non sono di vostro gusto?

    52. Sembri indifferente anche durante i pi grandi piaceri.Come posso essere felice se il tuo interesse non risvegliato?

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    36/288

    53. Anche quando sono vicino a te, la tua mente sembraessere altrove; Quando parlo, non sembri ascoltare.

    54.Quandoti tengo in uno stretto abbraccio per lungo tempo,sembri inconscia di me e poi mi chiedi 'Signore, quando vieni?'

    55. Nessuno degli accordi attentamente pianificati sembranointeressarti e tu non ne prendi parte.

    56. Quando vado via da te, tu rimani con gli occhi chiusi; e

    cos fai ogni volta che mi avvicino a te.

    57. Dimmi come posso trarre piacere con nullaltro che unamodella di un artista che ci che siete, vedendo la vostraindifferenza a tutti i godimenti.

    58.Ci che non ti piace non pu piacere neanche a me. Sonosempre alla ricerca di te, cercando di farti piacere come un

    giglio che guarda alla luna.

    Nota: - Kumuda, un tipo di giglio, fiorisce solo di notte ed quindi detto che l'amato della Luna, come il loto che fioriscedi giorno si dice che sia l'amato del Sole.

    59. Parla, cara! Perch sei cosi? Tu sei pi cara a me che lavita. Io ti scongiuro! Parla e allevia cos la mia mente!.

    Cos si conclude il terzo capitolo della Tripura Rahasya nellasezione sulla potenza dell'associazione con il saggio.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    37/288

    CAPITOLO IV

    INSEGNAMENTI SUL DISGUSTO PER I PIACERI MONDANIIN MODO CHE POSSA ESSERE SVILUPPATO IL DISTACCO

    1-3. "Ascoltando le dolci parole del suo infatuato amante, cheper tutto il tempo la premeva al petto, quella ragazzainossidabile, desiderosa di istruirlo, sorrise dolcemente e parlcon buon senso come segue: Ascoltami, Oh Principe. Non

    che non ti amo, solo che sto cercando di trovare che cosa siala gioia pi grande nella vita che non diventer mai sgradevole.Io sono sempre alla ricerca di essa, ma non lho ancoraraggiunta.

    4. Anche se sempre alla ricerca di essa, non ho raggiuntoalcuna decisione definitiva, come fanno le donne. Non puoigentilmente dirmi che cosa sia esattamente e cos aiutarmi?

    5. "Essendo cos persuaso, Hemachuda beffardamente si mise aridere e disse alla sua amata:Le donne sono davvero stupide!

    6-8. Poich nemmeno gli uccelli e le bestie, n gli insettistriscianti sanno ci che bene e ci che male? In casocontrario, come sono guidati nel perseguimento del bene, ecome fanno a scappare dal male? Ci che piacevole

    chiaramente bene e ci che non cos, male. Perch, miacara, continui tanto a pensarci? Non forse stupido?.Sentendo il suo amante parlare cos, Hemalekha continu:

    9. Vero, quelle donne sono stupide e non possono giudicaregiustamente. Quindi dovrei essere istruita da te, il giustodiscernitore.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    38/288

    10.Venendogiustamente istruita da te, smetter di pensare inquel modo. Inoltre, sar poi in grado di condividere i tuoi

    piaceri con tua piena soddisfazione.11.Oh Re, delicato giudice che sei, hai trovato che la felicit ela miseria sono i risultati di ci che piacevole e ci che non lo.

    12. Lo stesso oggetto produce piacere o dolore secondo lecircostanze. Dov' quindi la finalit nella tua dichiarazione?

    13. "Prendiamo ad esempio il fuoco. I risultati variano secondole stagioni, i luoghi e la sua dimensione o intensit.

    14. gradevole nelle stagioni fredde e sgradevole nellestagioni calde. Piacere e dolore sono, pertanto, funzioni dellestagioni; allo stesso modo nelle latitudini e altitudini.

    15 E ancora, il fuoco buono solo per persone di alcunecostituzioni e non per altre. Ancora di nuovo, piacere e doloredipendono dalle circostanze.

    16-17. Lo stesso ragionamento vale per il freddo, per lericchezze, per i figli, per la moglie, per il Regno e cos via.Guarda come tuo padre, il Maharaja, ogni giorno siapreoccupato anche se circondato da moglie, figli e ricchezza.

    Perch altri non si affliggono in questo modo? Che cosa successo ai godimenti nel suo caso? Egli certamente allaricerca della felicit; non sono forse tutte le sue risorse dirette atal fine?

    18. Nessuno sembra possedere tutto ci che sufficiente perla felicit. La domanda sorge spontanea: un uomo non puessere felice, anche con tali mezzi limitati? Ti dar la risposta.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    39/288

    19.Che non ci pu essere felicit, mio Signore, che si tinge dimiseria. La miseria di due tipi, interna ed esterna.

    20. La prima riguarda il corpo ed causata dai nervi, ecc.,l'ultima appartiene alla mente ed causata dal desiderio.

    21. La confusione mentale peggiore del dolore fisico e ilmondo intero caduto vittima ad essa. Il desiderio il semedell'albero della miseria e non manca mai nei suoi frutti.

    22. Soggiogati da esso, Indra e i Deva, nonostante vivanonelle regioni celesti di godimento e nutriti di nettare, ne sonoancora schiavi e lavorano giorno e notte, secondo i suoidettami.

    23. Il sollievo guadagnato dalla realizzazione di un desiderioprima che un altro ne prenda il suo posto, non felicit, perchi semi del dolore sono ancora latenti. Tale sollievo goduto

    anche dagli insetti (che certamente non raffigurano la perfettafelicit).

    24. Ma il loro piacere nettamente migliore rispetto a quellodegli uomini perch i loro desideri sono meno complessi.

    25. Se la felicit avere un desiderio realizzato tra i tanti chinon sar cos felice in questo mondo?

    26. Se un uomo, scottato dappertutto, pu trovare la felicitspalmando unguenti su se stesso, allora chiunque deve esserefelice.

    27. "Un uomo felice quando abbracciato dalla sua amata;Egli infelice nello stesso atto sotto altre circostanze.

    * * * * ** * * * *

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    40/288

    30. ... O intendi dire che il piacere dell'uomo rafforzato dalsuo senso della bellezza?

    31. La bellezza solo un concetto mentale, come evidentedal sentimento simile in piaceri simili di amanti nei sogni. (Tidevo raccontare una storia per illustrarne il punto.) C'era unavolta un rampollo di un re molto bello - pi bello del DiodellAmore.

    32. Egli era sposato a un'altrettanto bella donzella ed era

    molto devoto a lei.

    33.Ma lei si innamor di un servo della casa reale che ingannil giovane principe molto abilmente.

    34. "Questo servo usava servire liquori in eccesso, in modo cheil principe fosse ubriaco e perdesse i sensi, andato a letto, stata inviata una prostituta a tenergli compagnia.

    35-38. "La principessa lasciva e il servo erano quindi in grado diportare avanti la loro relazione; mentre lo sciocco principe nellasua intossicazione stava abbracciando l'altra donna. Ma pensavadentro di s che era il pi felice degli uomini ad avere un taleangelo come moglie cos devota a lui. Dopo molto tempo,avvenne che il servo nella pressione del lavoro lasci il liquoresulla tavola del principe, occupandosi di altro. Il principe non

    bevve come al solito.

    39-42. Diventando eccitato, si ritir frettolosamente nella suacamera da letto, che era stata sontuosamente arredata e fecelamore con la sgualdrina, senza riconoscerla nel calore dellapassione. Dopo un po, si accorse che non era sua moglie e inquesta confusione le chiese 'Dov la mia amata moglie?'

    43-48. Lei tremava di paura e rimase in silenzio. Il principe,che sospettava lo sporco gioco, si arrabbi e tenendola per i

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    41/288

    capelli sguain la spada e cos la minacci: 'D la verit o tiammazzer allistante!' Per paura di essere uccisa, lei confess

    tutta la verit, portandolo al luogo dellappuntamento dellaprincipessa. L trov lei con il suo corpo delizioso e delicato instretto e amorevole abbraccio del brutto e ripugnante selvaggioche era il suo servo...

    51.Il principe fu scioccato a quella vista.

    52. Poco dopo si riprese dallo shock e cominci a riflettere

    come segue:'Vergogna su di me che sono cos dipendente dal bere!

    53. 'Vergogna sullo sciocco infatuato damore per le donne. Ledonne non sono nullaltro che uccelli che svolazzano sopra lecime degli alberi.

    54. 'Che sciocco fui, per tutto il tempo lho amata pi della vita.

    55. 'Le donne sono solo buone per il godimento degli sciocchilascivi. Chi le ama come un asino selvatico.

    56. 'La buonafede delle donne pi fugace di striature dinuvole autunnali.

    57-59. 'Non ho fino ad ora, compreso la donna che, infedele a

    colui che le era interamente devoto, stava in amore illecito conun selvaggio come una prostituta con un pazzo libidinoso,fingendo per tutto il tempo amore per me.

    60. 'Nella mia ubriachezza non ho mai sospettato minimamentedi lei; d'altra parte, ho creduto che lei fosse cos unita a mecome la mia stessa ombra.

    61-64. 'Toh! c' forse un pazzo peggiore di me, che sono statoingannato da questa ripugnante prostituta al mio fianco e

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    42/288

    affascinato dalle sue professioni d'amore? E ancora, che cosaavr mai trovato la mia donna in un disgustoso bruto per

    preferirlo a me?'.65.Il principe poi lasci disgustato la societ e si ritir in unaforesta. (Continua Hemalekha). Quindi, vedete, Oh Principe,come la bellezza solo un concetto della mente.

    66. Che piacere che provi nella tua comprensione dellabellezza in me, a volte addirittura superato da altri nel loro

    amore per i loro cari - siano essi attraenti o brutti. Ti dir cosane penso.

    67. La donna attraente che appare come l'oggetto solo ilriflesso del concetto sottile che sta gi nella mente soggettiva.

    68-69. La mente disegna un'immagine della sua bellezza inconformit con le proprie ripetute concezioni. Limmagine

    disegnata ripetutamente diventa sempre pi chiara fino a chenon appare solidamente come oggetto. Dalle associazionimentali costanti scaturisce un'attrazione (che schiavizza lamente).

    70.La mente, diventando irrequieta, risveglia i sensi e cerca larealizzazione dei suoi desideri nelloggetto; una mentecomposta non eccitata neanche alla vista della donna pi

    bella.

    71. La causa dell'infatuazione l'immagine mentale ripetutapi volte. I bambini e gli Yogi con autocontrollo non sonoeccitati in questo modo (perch le loro menti non si soffermanosu queste cose).

    72.Quindi, chiunque trova piacere in qualche cosa, la bellezzain essa contenuta soltanto immagine mentale.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    43/288

    73.Anche le donne brutte e ripugnanti sono viste come angelideliziosi dai loro mariti.

    74. "Se la mente concepisce qualcosa come ripugnante e nonpiacevole, non ci sar nessun piacere in tale cosa.

    75. Vergogna sugli esseri umani che valutano la parte piripugnante del corpo come la pi deliziosa!.

    * * * *

    77. Ascolta Principe! L'idea di bellezza si trova nel propriodesiderio, innato nella mente.

    78. Se, d'altra parte, la bellezza naturale per l'oggettodell'amore, perch non riconosciuta anche dai bambini, comela dolcezza riconosciuta da loro nei cibi?

    79-81.La forma, la statura e la carnagione delle persone sonodiversi in paesi diversi e in momenti diversi; le orecchie possonoessere lunghe; i loro volti deformati; i denti grandi; il nasoprominente; i corpi lisci o irsuti, i loro capelli possono essererossi, neri o biondi, fini o spessi, lisci o ricci; la loro carnagioneattraente, scura, ramata, gialla o grigia.

    82. Tutti loro derivano dallo stesso tipo di piacere, come te,

    Principe!

    83.Anche il pi perfetto tra gli uomini caduto nell'abitudinedel cercare piacere in una donna, perch tutti la considerano ilmiglior terreno di caccia per il piacere.

    84. "Allo stesso modo anche il corpo di un uomo consideratodalla donna la pi alta fonte di piacere. Ma considera bene laquestione, Principe!

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    44/288

    85-86. Formato da grasso, carne e ossa, pieno di sangue,sormontato dalla testa, ricoperto di pelle, coperto da capelli,

    contenente bile e flemma, che espelle feci e urine, generato dasperma e ovuli e nato dal grembo materno, tale il corpo.Pensaci!

    87. Cos sono gli uomini, niente di meglio che vermi checrescono nei rifiuti. Come trovare piacere in una cosa delgenere?

    88. Mio Re! Non questo corpo (indicando se stessa) caro ate? Pensa bene ad ogni parte di esso.

    89. "Analizza bene e attentamente, cos che costituisce i tuoicibi con i loro diversi gusti, generi e consistenze?

    90. "Ognuno sa come i cibi consumati sono infine espulsi dalcorpo.

    91. Essendo questo lo stato delle cose nel mondo, dimmi checosa gradevole o meno.

    "Sentendo tutto questo, Hemachuda svilupp disgusto per ipiaceri terreni.

    92. "Era stupito dallo strano discorso che aveva sentito. Egli pi

    tardi medit su tutto ci che aveva detto Hemalekha.

    93. "Il suo disgusto per i piaceri terreni crebbe in volume e invigore. Egli ancora e ancora discusse le questioni con la suaamata finch cap la verit ultima.

    94. "Poi realizzando la pura coscienza come S Supremo ecome il S non sia diverso da Tripura, divenne consapevoledellUnoche tutto sostiene e fu liberato.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    45/288

    95. "Fu un liberato in vita. Suo fratello Manichuda e suo padreMuktachuda erano entrambi guidati da lui e furono anch essi

    liberati.96. "La regina fu guidata dalla nuora e fu liberata; anche iministri, i capi e i cittadini acquisirono saggezza.

    97. "Non c'era nessuno nato in quella citt che rimaseignorante. La citt era come quella di Brahma, la dimora digente pacifica, felice e contenta.

    98-99. "Era conosciuta come Visala e divenne la pi celebrecitt sulla terra, dove anche i pappagalli nelle gabbieripetevano: Medita, O uomo, sul Supremo S, la Coscienza

    Assoluta priva di oggetti! Non c' niente altro da sapere oltrealla pura coscienza; come un luminoso specchio che riflette glioggetti al suo interno.

    100. Quella stessa coscienza anche gli oggetti, il soggetto,ed tutto - il mobile ed immobile; tutto il resto risplende nellasua luce riflessa; essa brilla di se stessa.

    101. Perci, O uomo, liberati dallillusione! Pensa a quellacoscienza che unica, che tutto illumina e che tutto pervade.Sii di visione chiara!.

    102-103. "Quei santi saggi, Vamadeva e altri, avendo in unaoccasione sentito queste sacre parole dei pappagalli, simeravigliarono della saggezza che anche gli uccelli avevano inquella citt e la chiamarono Citt della Saggezza.

    104. "La citt ancora oggi chiamata con quel nome." continuDattatreya. "L'associazione con i saggi, O Rama, la causaprincipale di tutto ci che buono e di buon auspicio.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    46/288

    105. "Dall'associazione con Hemalekha, tutta la gente haguadagnato Jana (saggezza). Sappi, quindi, il Satsanga

    (associazione con il saggio) da solo la causa principale dellasalvezza."

    Cos finisce il quarto capitolo della Tripura Rahasya nellasezione di Hemachuda sui frutti del Satsanga.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    47/288

    CAPITOLO V

    SULLA SCHIAVIT E LIBERAZIONE

    1. Parasurama, ascoltando il discorso del Maestro sullagrandezza del Satsanga, era altamente soddisfatto e continu achiedere:

    2. "Hai detto il vero, Oh Signore, il Satsanga il precursore di

    tutto ci che degno e hai ben illustrato il fatto con una storia.3. "I propri piaceri sono determinati dalla qualit della propriafrequentazione. Il sommo bene stato realizzato da tutti acausa della loro associazione, diretta o indiretta, conHemalekha, anche se lei era solo una donna.

    4. "Sono ansioso di ascoltare di come Hemachuda fu da lei

    ulteriormente guidato. Per favore dimmelo, Tu Signore dellaMisericordia!"

    5. Cos interrogato, Dattatreya disse a Parasurama: "Ascolta,Oh Bhargava, ora continuer il racconto sacro.

    6. "Avendo sentito quello che lei aveva da dire, i piacericessarono di interessarlo, svilupp un disgusto per essi e

    divenne pensieroso.

    7. "Ma la forza dell'abitudine rimase ancora con lui. Pertanto fuincapace sia godere di se stesso che di smettere tutto in unavolta.

    8. "Tuttavia era troppo orgoglioso per confessare la suadebolezza alla sua amata. Pass qualche tempo in questo

    modo.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    48/288

    9. "Quando le sue abitudini lo costrinsero ai vecchi piaceri eraancora memore delle parole di sua moglie, cos che si

    abbandonava ad essi con riluttanza e vergogna.10-11. "Ripetutamente cadde ai suoi vecchi piaceri con la forzadell'abitudine; e molto spesso se ne pent, realizzando il male diquei vecchi piaceri e ricordando le sagge parole di sua moglie.La sua mente si muoveva cos avanti e indietro, comeun'altalena.

    12. "N cibi deliziosi, n bei vestiti, n ricchi gioielli, naffascinanti donzelle, n cavalli bardati e neanche i suoi cariamici continuavano a interessarlo.

    13-14. "Divenne triste come se avesse perso tutto. Non eracapace di resistere alle sue abitudini n era disposto a seguirleconsapevolmente. Divenne sempre pi pallido e malinconico.

    15. "Hemalekha, sempre consapevole del cambiamento in lui,and nella sua camera privata e disse:Come mai, mio Signore,non sei pi allegro come prima?

    16.Sembri triste. Perch? Non vedo i sintomi di alcun disturboparticolare in te.

    17.I medici possono tener lontana la paura della malattia dal

    piacere della vita; le malattie sono causate dalla perdita diarmonia nei tre umori del corpo (Vata, Pitta e Kapha).

    18. Le malattie rimangono latenti in tutti i corpi perch ladisarmonia degli umori non pu sempre essere prevenuta.

    19. "Gli umori vengono cambiati dai cibi consumati, dagli abitiindossati, dalle parole pronunciate o ascoltate, da ci che siguarda, dagli oggetti che si toccano, dai cambiamenti dellestagioni e dal viaggiare in paesi diversi.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    49/288

    20. "Essendo inevitabile, il cambiamento degli umori non habisogno di una costante attenzione. Ci sono rimedi prescritti per

    le malattie derivanti da esso.21. Ora dimmi, mio caro, perch sei cos triste?.

    22. "Quando Hemalekha ebbe finito, il principe rispose:Ti dirla causa della mia miseria. Stammi a sentire, mia cara.

    23. Quello che mi hai detto l'ultima volta ha bloccato tutte le

    forme di piacere in me, cos che ora non riesco a trovare nienteche mi renda felice.

    24.Proprio come un uomo che deve essere giustiziato non puassaporare i lussi forniti a lui dallo Stato, cos anch io nonassaporo niente.

    25. Proprio come un uomo costretto dal comando reale a

    fare qualcosa suo malgrado, cos anchio sono costretto aimpegnarmi nei vecchi piaceri dalla forza dell'abitudine. Ora tichiedo, mia cara, come posso ottenere la felicit.

    26. "Essendo stata cos avvicinata, Hemalekha pens: Questodisinteresse stato di sicuro causato dalle mie parole.

    27-29. C' il seme del bene pi alto in quel campo dove tali

    sintomi appaiono. Se le mie ben calcolate parole non avesseroprodotto la svolta in questa direzione, non ci sarebbe stataalcuna speranza di emanciparlo. Questo stato di distacco nascesolo in chi ha una costante devozione in Tripura insita nel Cuorecome S Supremo.

    Pensando cos, quella saggia signora fu ansiosa di rivelare lasaggezza al marito.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    50/288

    30. "Mantenendo la propria sapienza segreta allo stesso tempo,lei parl con parole misurate: "Ascolta, Principe, la storia del

    mio passato.31. "In passato mia madre mi diede una dama di compagniache era buona di natura e divenne subito mia amica del cuore,ma in seguito si associata ad una amica indesiderabile.

    32. "Questa amica era abile nel creare cose nuove emeravigliose. Anch'io, all'insaputa di mia madre, l'ho

    frequentata.

    33 . "La dama di compagnia divenne molto amica di quellaindesiderabile frequentazione, e io fui costretta a fare lo stesso,perch ho sempre amato gli amici pi della vita.

    34. "Perch, non potevo rimanere senza di lei nemmeno per unsecondo, tanto mi ha affascinato con la sua indubbia purezza.

    35. "Amando sempre la mia amica, sono diventata rapidamenteparte di lei. Lei, invece, stava tutto il tempo con la sua amica,una malvagia sgualdrina, che creava sempre cose nuove eaffascinanti.

    36-38. "In segreto quella donna ha introdotto suo figlio alla miaamica. Quel figlio era un pazzo ignorante con gli occhi iniettati

    di sangue dal bere. E la mia amica addirittura andata con luiin mia stessa presenza. Ma lei, anche se completamentesopraffatta da lui ed essendo presa da lui giorno dopo giorno,non mi ha mai lasciato, e io , pure , non l'ho mai abbandata. Eda questa unione nacque un pazzo dello stesso tipo di suopadre.

    39-41. Egli crebbe fino a diventare un giovanotto moltoinquieto, ereditando completamente lottusit di suo padre e lamalvagit e creativit di sua nonna. Questo ragazzo, Signor

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    51/288

    Incostante di nome, fu cresciuto e addestrato da suo padre, ilSignor Pazzo e sua nonna Signora Ignoranza, e divenne abile

    nei loro modi di fare. Poteva passare per i luoghi pi difficili conperfetta facilit e superare gli ostacoli in un batter d'occhio.

    42. In questo modo, la mia amica, anche se molto buona dinatura, divenne sciocca e afflitta a causa della sua associazionecon gente malvagia.

    43-44. Con lamore per la sua amica, la devozione per il suo

    amante e l'affetto per il figlio, lei cominci gradualmente adabbandonarmi. Ma non riuscivo a rompere con lei cosfacilmente.

    45-46. Non essendo autosufficiente, io ero completamentedipendente da lei e cos sono rimasta. Suo marito, il SignorPazzo, anche se godeva sempre di lei, mi scambi per una dellastessa specie e tent di violentarmi. Ma non ero quella che

    pensava che fossi. Io sono pura per natura e in quel momentosono solo stata guidata da lei.

    47. Tuttavia, ci fu un grande scandalo su di me, che erosempre nella presa del Signor Pazzo.

    48. La mia amica, affidando il figlio Signor Incostante a me,era sempre in compagnia del suo amante.

    49. Il Signor Incostante crebbe con la mia cura e a tempodebito spos una moglie con l'approvazione di sua madre.

    50. Instabile di nome, era sempre inquieta e mutevole epoteva cambiare in forme diverse per soddisfare i capricci delmarito.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    52/288

    51. Con la sua straordinaria capacit di cambiare e la suagrandissima abilit e bravura, lei mise il marito completamente

    sotto il suo controllo.52. Anche il Signor Incostante usava volare a centinaia dichilometri e tornare in un batter docchio, andava qui, l edappertutto, ma tuttavia non riusciva a trovare riposo.

    53-54. Ogni volta che il Signor Incostante desiderava andareda qualche parte e qualsiasi cosa voleva avere, la Signora

    Instabile era pronta a soddisfare i suoi desideri cambiando sestessa di conseguenza e creando nuovi ambienti percompiacere il marito. Vinse cos interamente il suo affetto.

    55. Lei gli diede cinque figli che erano devoti ai loro genitori.Ognuno di loro era abile a modo suo. Essi furono affidati anchealla mia cura dalla mia amica.

    56-61.Per amore della mia amica, li ho allevati con cura e li horesi forti. Poi quei cinque figli della Signora Instabile hannoeretto ognuno uno splendido palazzo, invitarono il loro padrealle loro case e lo intrattennero continuamente a turno. Ilmaggiore di essi lo intrattenne nella sua villa con diversi generidi dolce musica, con incantesimi dei Veda, la lettura delleScritture, i suoni ronzanti delle api, il cinguettio degli uccelli ealtri suoni dolci da sentire.

    62-64. Il padre fu soddisfatto del figlio, che organizz per luisuoni anche pi duri, paurosi e tumultuosi come il ruggito delLeone, il rombo del tuono, la furia del mare, i brontolii deiterremoti, le grida damoree le liti, i gemiti e i lamenti di moltepersone.

    65-67. Invitato dal suo secondo figlio, il padre and asoggiornare nella sua villa. Ci trov morbidi sedili, soffici letti,bei vestiti e alcune cose dure, altre calde o tiepide o fredde o

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    53/288

    rinfrescanti, cose con vari disegni e cos via. Era soddisfatto conle cose piacevoli e sentiva avversione per quelle sgradevoli.

    68-71. Poi andando dal terzo figlio, vide scene affascinanti evariegate, cose rosse, bianche, marroni, blu, gialle, rosa, grigie,fulve, brune, nere e maculate, altre cose erano grasse o magre,corte o lunghe, ampie o rotonde, piegate o ondulate, gradevolio orribili, nauseabonde, geniali o selvagge, sgradevoli oaccattivanti, alcune gradevoli e altre no.

    72-75. Il padre fu portato poi alla villa del quarto figlio e citrov frutta e fiori. Ci trov bevande, cose da leccare, dasucchiare e da essere masticate, cose succose, alcunerinfrescanti come nettare, altre dolci, amare, piccanti oastringenti, alcuni decotti di gusti simili e cos via. Egli assaggitutto.

    76-79. L'ultimo figlio port il padre a casa sua e lo tratt con

    frutta e fiori, con varie erbe profumate e cose di diversi odori,dolci o putrescenti, lievi o acri, altri stimolanti o altri ancorasoporiferi e cos via.

    In questa maniera, ha goduto ininterrottamente, in un modo oun altro, in un palazzo o in un altro, essendo soddisfatto conalcune cose e avendone repulsione per altre.

    80. "I figli erano cos devoti al loro padre che non toccavanonulla in sua assenza.

    81. "Ma il Signor Incostante non solo godette completamente dis nei palazzi dei suoi figli, ma rub anche cose dalle loro casee le condivise in segreto con la sua cara moglie, la Signora Instabile, nella propria casa, alloscuro deifigli.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    54/288

    83. "Pi tardi, una certa Vorace si innamor del SignorIncostante e lui la spos; divennero molto devoti a vicenda, il

    Signor Incostante amava la Signora Vorace cuore e anima.84-87. "Lui era abituato ad andare a prendere enormi provvisteper lei, lei le consumava tutte in un attimo ed era ancora piaffamata di prima; perci mandava sempre il marito a prenderealtro cibo; e, anche lui, era incessantemente alla ricerca diviveri per lei. Lei non era soddisfatta del servizio del padre e deisuoi cinque figli messi insieme, ma voleva ancora di pi. Tale

    era la sua fame insaziabile. Era abituata a dare ordini a tuttiloro per i suoi bisogni. In breve tempo diede alla luce due figli.

    88. "Erano Maestro Bocca-Fiammeggiante il pi vecchio eMaestro Miserabile il giovane - entrambi ovviamente molto carialla loro madre.

    89-91. Ogni volta che il Signor Incostante cercava la Signora

    Vorace nella vita privata, il suo corpo era bruciato dalle fiammefuriose di Maestro Bocca-Fiammeggiante, essendo cos afflitto,cadde privo di sensi.

    E ancora, ogni volta che accarezzava il figlio minore conamore, era odiato da tutto il mondo e lui stesso si sentiva comese fosse morto. Il Signor Incostante speriment cos indicibilemiseria.

    92. Allora la mia compagna, buona di natura, era lei stessaafflitta a causa del dolore di suo figlio, il Signor Incostante.

    93-95.Essendo anche associata con i suoi due nipoti, MaestroBocca-Fiammeggiante e Maestro Miserabile, divent molto tristee cedette sotto l'odio pubblico. Anche a me, mio caro, non erapi simpatica. Cos passarono diversi anni fino a quando ilSignor Incostante dominato dalla Signora Vorace perse ogniiniziativa e fu interamente nelle sue mani.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    55/288

    96-107.Egli fu condannato e and alla citt dalle dieci porte. Legli visse con la Signora Vorace, i suoi figli e sua madre,

    sempre alla ricerca del piacere, ma condividendo solo miseria,giorno e notte. Bruciato dall'ira di Bocca-Fiammeggiante etrattato con disprezzo da Maestro Miserabile, oscillava qua e lmolto agitato. And nelle case dei suoi altri cinque figli, ma fusolo confuso, senza essere felice. Anche la mia amica cos stata influenzata dalla situazione di suo figlio e ancora una voltacollass, e ancora ha continuato a vivere nella stessa citt.Signora Vorace con suoi due ragazzi Maestro Bocca-

    Fiammeggiante e Maestro Miserabile era mantenuta dallaSignora Ignoranza, nonna di suo marito e dal Signor Pazzo, suosuocero. Stava bene con laltra moglie di suo marito, la SignoraInstabile, ed era anche intima con lei. Lei (accattivante con tuttiloro) dominava completamente il marito Signor Incostante.

    * * * *

    Anchiocontinuai a vivere l solo per amore della mia amica. Incaso contrario, nessuno di loro poteva rimanere in citt senza dime essendo io la loro protettrice, sebbene fossi moribonda acausa dellagonia della mia amica.

    A volte ero dominata dalla Signora Ignoranza, ero presa in girodal signor Pazzo, diventavo incostante a causa del SignorIncostante, crescevo instabile per la Signora Instabile, ero presa

    dallira per Bocca-Fiammeggiante e apparivo spregevole a causadi Maestro Miserabile. Riflettei dentro di me su tutti gli statid'animo della mia amica, poich sarebbe morta se lavessilasciata anche solo un minuto. A causa delle mie frequentazionila gente comune mi giudicava male come se fossi unasgualdrina, mentre gli uomini saggi possono vedere che sonosempre rimasta pura.

    108-111.Perch quella Suprema Bont, mia madre, semprepura e chiara, pi grande dello spazio e pi sottile del pi

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    56/288

    sottile; Lei onnisciente, ma anche con una conoscenzalimitata; Lei fa funzionare tutto, ma rimane inattiva; sostiene

    tutto, essendo Lei stessa senza sostegno; tutto dipende da Lei,mentre Lei indipendente; tutte le forme sono Sue, ma Lei senza forma; tutti appartengono a Lei, ma lei senza legami;anche se illumina tutti, Lei non conosciuta da nessuno innessuna circostanza; Lei Beata, ma allo stesso tempo non lo; Lei non n padre n madre; innumerevoli sono le sue figlie,come me.

    112-113. Le mie sorelle sono tante quanto le onde del mare.Tutti, Oh principe, sono proprio come me coinvolti negli affaridei loro compagni. Sebbene condivido la vita dei miei amici, iosono in possesso dell'incantesimo pi potente, in virt del qualela mia natura esattamente quella di mia Madre.

    114. (Il racconto riprese).

    115. "Quando il figlio della mia amica si ritirava a riposare, hasempre dormito sonni tranquilli nel grembo di sua madre;appena il Signor Incostante si addormentava, anche tutti glialtri, compresi i suoi figli, dormivano, poich nessuno potevarimanere sveglio.

    116. "In tali occasioni, la citt era custodita dal SignorMovimento, amico intimo del Signor Incostante, che sempre si

    muoveva avanti e indietro da due porte superiori.

    117. La mia amica, la madre del Signor Incostante, insieme alui e al suo malvagio amico, vide tutta la famiglia a letto.

    118.Ero abituata ad andare da mia madre in quell'intervallo eda rimanere in beatitudine nel suo abbraccio affettuoso. Ma sonostata obbligata a tornare subito in citt al loro risveglio.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    57/288

    119.Questo Signor Movimento, lamico del Signor Incostante, pi potente e li tiene tutti vivi.

    120-121. Anche se singolo, egli moltiplica se stesso, simanifesta con la citt e i cittadini, pervade tutti, li protegge e lisupporta.

    122. Senza di lui, si sarebbero tutti sparsi e persi come perlesenza il filo della collana.

    123.Egli il legame tra i prigionieri e me stessa; potenziato dame, ricopre il ruolo in citt come il filo in una collana.

    124.Se quella citt decade, egli raccoglie i prigionieri insieme,li conduce ad un altra citt e rimane il loro padrone.

    125-131. In questo modo il Signor Incostante comandasempre la citt, egli stesso rimanendo sempre sotto l'influenza

    del suo amico. Anche se supportato da un amico cos potente,anche se nato da una madre cos virtuosa ed allevato da me,non nientaltro che un miserabile, perch egli sballottatoqua e l dalle sue due mogli e dai numerosi figli. Egli fatto apezzi dai suoi figli e non trova piacere ma solo intensa miseria.Tentato dalla Signora Instabile, si addolora; comandato dallaSignora Vorace, corre in cerca di cibo per lei; colpito da Bocca-Fiammeggiante egli brucia con rabbia, perde i sensi ed

    sconcertato; avvicinando Maestro Miserabile, egli apertamente disprezzato e vilipeso dagli altri e diventa come unmorto sotto la vergogna dellodio.

    132-134.Gi di disdicevole eredit e ora infatuato dall'amore esballottato dalle sue cattive mogli e figli, aveva vissuto con loroin ogni sorta di posti, buoni o cattivi, in foreste con cespuglispinosi o boschi infestati da belve, in deserti bruciati dal caldo,in luoghi ghiacciati trafitto dal freddo, in putridi fossati o ingrotte buie e cos via.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    58/288

    135. Ancora una volta la mia amica fu colpita dal dolore acausa delle calamit di suo figlio e quasi mor per la pena.

    136. Anchio, anche se sana di mente e chiara di natura, miocaro, sono stata coinvolta negli affari della sua famiglia e pureio diventai triste.

    137.Chi potr mai sperare di avere anche la pi piccola felicitin cattiva compagnia? Allo stesso modo uno pu anche cercaredi placare la sua sete con lacqua presa da un miraggio.

    138. Inghiottita dal dolore, la mia amica una volta mi hacercato in privato.

    139. Consigliata da me, ha presto ottenuto un buon marito,ucciso il proprio figlio e imprigionato i suoi nipoti.

    140. Poi accompagnata da me, ha rapidamente ottenuto

    udienza da mia madre, e lei essendo pura, ha spessoabbracciato mia madre.

    141.Lei subito si tuff nel mare della Beatitudine e divenne laBeatitudine stessa. Alla stessa maniera, anche tu puoiconquistare i tuoi sentieri sbagliati che non sono altro cheaccrescimenti.

    142.Allora, mio Signore, raggiungi la Madre e ottieni la feliciteterna. Io ho ora narrato a te, mio Signore, la mia esperienza,la base per la beatitudine.

    Cos finisce il quinto capitolo della Tripura Rahasya nella sezionedi Hemachuda sulla Schiavit.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    59/288

    CAPITOLO VI

    SUI MERITI DELLA FEDE PER OTTENERE L'OBIETTIVOE SULLA NOCIVIT DELLE POLEMICHE.

    1. Hemachuda rimase attonito al racconto fantastico della suaamata. Essendo ignorante, lui sorrise beffardamente al raccontoe chiese a quella saggia principessa:

    2.Mia cara, quello che hai detto non sembra essere nient'altroche uninvenzione. Le tue parole non hanno alcuna relazione aifatti e sono del tutto prive di significato.

    3. Sei certamente la figlia di un'Apsaras (donzella celeste) ecresciuta dal Rishi Vyagrapada nella foresta; Sei ancora giovanee non ancora completamente matura.

    4.Ma parli come se fossi anziana di diverse generazioni. Il tuoprolisso discorso come quello di una ragazza posseduta efuori di senno.

    5. Non posso credere a quella filastrocca. Dimmi dov' la tuadama di compagnia e chi il figlio che ha ucciso.

    6.Dove sono queste citt? Qual il significato della tua storia?

    Dove la tua amica?

    7.Non so nulla della tua dama di compagnia. Puoi chiedere amia madre se ti va. Non c' nessunaltra signora oltre a tuasuocera nel regno di mio padre.

    8.Dimmi subito dove si trova tale donna e dove sono i figli disuo figlio. Penso che il tuo racconto sia un mito come ilracconto del figlio di una donna sterile.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    60/288

    9-11. Un clown raccont una volta la storia del figlio di unadonna sterile che mont un carro riflesso in uno specchio e

    decoratosi con argento preso dalla lucentezza della madreperla,si arm con armi fatte di ossa umane, ed and a combatterenel campo di battaglia del cielo. Uccise il futuro re, sottomise lacitt dei padroni del cielo e face lamore con le fanciulle dasogno sulle rive delle acque di un miraggio

    12.Prendo le tue parole per qualcosa di simile. Non potrannomai essere la verit!.

    Dopo aver ascoltato le parole del suo amante, la saggia ragazzacontinu:

    13. Signore, come puoi dire che la mia parabola senzasignificato? Le parole che escono dalle labbra di quelli come menon possono mai essere una sciocchezza.

    14. La menzogna mina gli effetti della penitenza; cos come

    pu essere sospettata in persone virtuose? Come pu talepersona essere inossidabile e annoverata tra i saggi?

    15.Inoltre, colui che intrattiene un serio ricercatore con parolevuote o false, non prospera in questo mondo n avanza nelprossimo.

    16. Ascolta, Principe. Un uomo miope non pu avere la sua

    vista restaurata ascoltando semplicemente la prescrizionericevuta.

    17. Egli un pazzo che scambia i buoni precetti per falsit.Pensi, mio caro, che io, tua moglie, ti voglia ingannare con unmito quando sei cos tanto serio?

    18-19. Motiva bene ed esamina attentamente queste falsitapparenti su di me. Un uomo intelligente forse abituato a

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    61/288

    giudicare le grandi cose del mondo verificando pochi dettagli inesse? Ora ti presento le mie credenziali.

    20. Alcune cose ti piacevano prima. Perch hanno cessato difarlo, dopo che mi hai ascoltato l'ultima volta?

    21. Le mie parole provocano distacco, sono analogamentetenute a farlo ancora di pi in futuro, come pu esserealtrimenti? Giudica le tue dichiarazioni da questi fatti.

    22. Ascoltami, Oh Re, con un intelletto semplice e chiaro. Lasfiducia nelle parole di un pozzo dei desideri il modo pisicuro per rovinarsi.

    23. La fede come una madre affezionata che non pu maifallire nel salvare il suo fiducioso figlio da situazioni pericolose.Non c' dubbio su ci.

    24. Il pazzo che non ha nessuna fede nelle parole del suopozzo dei desideri abbandonato dalla prosperit, dalla felicite dalla fama. Un uomo che sempre sospettoso non puottenere mai nulla di buono.

    25. La fiducia sostiene il mondo e nutre tutti. Come puprosperare un bambino se non ha alcuna fiducia in sua madre?

    26. Come pu un amante ottenere piacere se egli non si fidadella sua amata? Allo stesso modo, come pu essere felice ilvecchio padre che non ha alcuna fiducia nei suoi figli?

    27. "Potrebbe il contadino coltivare la terra, se non avesseavuto alcuna fiducia? La sfiducia reciproca metter fine a tuttele operazioni.

  • 8/12/2019 Tripura Rahasya Ita

    62/288

    28. "Come pu esistere l'umanit senza fiducia universale? Sedovrebbe dire, d'altra parte, che la legge di causa ed effetto,

    vi dico; Ascoltami.29. "La gente crede nella legge che una tale causa produce untale effetto. Non questa fede?

    30. "E allora, un uomo non oser respirare in assenza diSraddha (fede) per paura di uninfezione patogena e di perire diconseguenza. Quindi, credimi, tu aspiri alla suprema

    beatitudine.

    31. Se ancora una volta, Principe, esiti a dipendere da unapersona incompetente, come tu pensi che io sia, perch tucredi che un certo fine debba essere compiuto.

    32.In quale altro modo pu il fine desiderato avvicinarsi?.Ascoltando gli argomenti dellamata, Hemachuda disse alla bella

    oratrice:

    33.Se la fede deve essere posta su qualcuno, mia cara, devecertamente essere posta su quelli degni di essa, in modo che ilfine possa essere conseguito.

    34-35.Colui che dedicato al bene pi alto non dovrebbe maifidarsi di una persona incompetente. In caso contrario, egli

    arriva al dolore, come un pesce, attirato dall'esca allettante allafine di una lenza. Pertanto, la fede pu essere solo posta neldegno e non nell'indegno.

    36.I pesci e tutti quegli uomini che hanno rovinato se